Acqua Solarizzata Blu e Ho’oponopono

Dottor-Ihaleakala-Hew-Len-Silvia-Paola-Mussini

con il dottor Ihaleakala Hew Len al Seminario Ho’oponopono Verona settembre 09

 

Dagli Egizi, gli Aztechi e nella medicina Cinese, insomma fin dall’antichità il colore è stato usato sia a scopo diagnostico che terapeutico. E nei tempi passati religione e medicina erano ben più concordi nella visione olistica, quindi anzichè trattare la malattia si agiva per riequilibrare corpo, mente e spirito.
Bere Acqua Solarizzata Blu è una semplice ed efficace scorciatoia per cancellare le memorie fisiche e psichiche ed accelerare il processo di pulizia attivato con il mantra “ti amo, mi dispiace, perdonami, grazie“.

Ci sono pochi consigli pratici per chi intraprende il percorso di Ho’oponopono tra questi il più facile ed immediato è quello di utilizzare l’Acqua solarizzata Blu.

acqua_vita

Noi siamo composti al 70% di acqua (l’adulto circa il 65%, il neonato 75%, nella terza età si arriva al 50% questo è il limite minimo sotto il quale i processi vitali si paralizzano) .
L’acqua è il solvente (per cui diluisce qualsiasi alimento ed elemento con cui entra in contatto, rendendolo più assimilabile o allentandone la durezza o la tossicità) ed il veicolo per trasportare in tutte le cellule i principi nutritivi, è garante della termoregolazione, di agevolare la digestione, di trasportare all’esterno dell’organismo le scorie e le tossine e principalmente di nutrire i tessuti dando sostegno alla nostra struttura “molle”.
L’acqua è assolutamente indispensabile, fondamentale e irrinunciabile per la nostra vita. Il consiglio è bere molta acqua. Ancora meglio è bere molta acqua e che sia acqua con un valore aggiunto.

Blu Tantra

In Ho’oponopono c’è un’evoluzione della cromoterapia: quest’acqua così trattata diviene una meravigliosa pratica per eliminare le memorie fisiche e psichiche, accelerando qualsiasi percorso di pulizia e di percorso verso quel Vuoto, il Punto Zero Limits la zona di connessione divina dalla quale è possibile accedere a veri e propri miracoli.
E’ bene essere consapevoli del potere dell’acqua solarizzata blu: bevendola concentriamoci sul fatto che entrando in noi ad ogni sorso, scendendo dentro il nostro corpo, sanerà ogni nostra cellula fisica e mentale e soprattutto svuoterà il subconscio dalle memorie negative e tossiche responsabili delle nostre percezioni errate e conseguentemente non felici nè propositive. Insieme al mantra “Ti amo mi dispiace perdonami Grazie” l’acqua blu solarizzata è un efficacissimo rituale di pulizia.

mani acqua

Procurati una bottiglia di vetro blu, (se non la trovi ricopri una bottiglia di vetro trasparente con del tulle o della carta blu), il tappo non deve essere metallico, e riempila con acqua di rubinetto. Sconsigliata l’acqua commerciale nella plastica o conservata, perchè è meno vitale e meno risonante. L’acqua presa direttamente dal rubinetto è in comunicazione con l’acquedotto, che è in comunicazione con tutto il percorso senza stop fino all’origine. E risuona con tutta l’acqua esistente nel mondo per memoria diretta, perchè quest’acqua non è stata trasportata, confezionata, imprigionata e il solarizzarla le dà un riequilibrio energetico e un’azione pulente profonda sulle tossine fisiche e psichiche.

L’ideale sarebbe trovare una sorgente o una fonte dove andare a far provvista, come faccio io, se l’acqua di casa fosse troppo calcarea o clorata.

Quindi posiziona la bottiglia blu alla luce del sole per minimo un quarto d’ora, il meglio per circa due ore. Nelle giornate nuvolose poni le bottiglie alla luce di una lampadina elettrica ma sarebbe bene farne scorta durante le giornate di sole. E’ consigliato di usare anche l’ispirazione, l’informazione sottile, per capire di quanto tempo quell’acqua ha bisogno di solarizzazione per essere efficace e poterti dare il massimo della sua energia di pulizia e di forza.

 

 

Afferma il dottor Ihaleakala Hew Len:

ogni uso è benefico e corretto per cucinare, per annaffiare le piante, per sciacquarsi dopo il bagno o la doccia, per dare agli animali, nel radiatore dell’auto, per fare cubetti di ghiaccio, nel ferro da stiro e ogni altro uso dell’acqua tradizionale.

Molto importante è berla quando si usa il computer poichè protegge, pulisce, facilita il lavoro.

Clicca sulla foto, oppure QUI per accedere alla pagina del nostro nuovo Kit di pulizia Acqua Solarizzata Blu (che contiene anche altri strumenti e relative istruzioni):

 

48 carte a colori
ISBN: 9788880936046

Prezzo € 15,90

Compralo su Macrolibrarsi

 








VUOI PARTECIPARE AL PROSSIMO WEBINAR HO’OPONOPONO?

è mensile e gratuito!

scarica-gratis-pulisco-vedo-e-agisco

 Riceverai tutte le news e l’accesso al webinar mensile gratuito in diretta dalla Casa 108.

Potrai cancellarti dalla mailinglist in qualunque momento con un semplice clic.

CondividiShare on Facebook603Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Share on Google+0Pin on Pinterest1Email this to someone

37 risposte a Acqua Solarizzata Blu e Ho’oponopono

  • cosima scrive:

    la conoscenza acquisita, insieme all’esperienza, poste a servizio degli altri, sono perle, sono cristalli preziosi di crescita, per chiunque si trovi su quella via: GRAZIE

    Cosima

  • Silvia Paola scrive:

    GRAZIE a Te Cosima Perla Cosmica Infinita.
    Ti Abbraccio Forte

  • Terry scrive:

    …semplicemente…TI AMO…MI DISPIACE…PERDONAMI…GRAZIE.

  • Aurelio scrive:

    non so cosa dire, ma ho voglia di cercare una bottiglia e di provare

  • Alberto scrive:

    mi sono appena procurato una bottiglia blu, l’ho riempita di acqua del rubinetto e fra un’ora comincerò a berla.

  • Luca scrive:

    ho acquistato il Kit acqua solarizzata Blu, spedizione veloce e il Kit e’ veramente carino.
    Ora devo iniziare a ripulire 🙂
    Grazie a Silvia per la gentilezza e la velocita’ di risposta ai miei quesiti.
    un abbraccio

  • lina scrive:

    salve io amo tutto questo grazieeeeeeeee

  • maria pia scrive:

    e se l’acqua del rubinetto non è potabile?

    • Silvia Paola scrive:

      Maria Pia “di solito” dal rubinetto scende acqua potabile… nel caso non sia particolarmente gradevole esistono piccoli filtri (nei negozi di alimentazione naturale) che ne migliorano il sapore..

  • Alfredo scrive:

    Salve, sono Alfredo ed è da circa due mesi che bevo l’acqua solarizzata blu da me ottenuta col medoto da Voi descritto. Vorrei però sapere se dopo averla fatta con la mia bottiglia blu da 700 cl la posso versare in altro contenitore bianco e consumarla da li mentre con la bottiglia blu ne faccio dell’altra visto che vorrei usarla come acqua per cucinare, lavare ecc.
    Vorrei inoltre sapere se va bene il metodo che sto usando al momento: prendo una bottiglia d’acqua bianca dal rubinetto e sopra la colmo con un po d’acqua solarizzata quindi la bevo.
    Ho adottato ancora un’altra soluzione: una volta ottenuto l’acqua solarizzata, la verso in una bottiglia vuota di acqua minerale di plastica blu ( avendo avuto cura di togliere le etichette di carta), quindi la consumo poi da li mentre ne metto a fare dell’altra co la mia bottiglia di vetro blu.
    Anticipatamente ringrazio e sicuro di un Vostro interessamento ai miei quesiti
    auguro a Voi tutti tanta ENERGIA POSITIVA!
    Con simpatia Alfredo.

    • Silvia Paola scrive:

      Alfredo scusa il ritardo cosmico con cui rispondo ma diversi messaggi in risposta agli articoli su questo blog erano rimasti bloccati nel server e non ne ho ricevuto notifica. Comunque Tutto sì a quello che hai scritto!

  • lina scrive:

    Perché é importante non usare tappi metallici?

    • Silvia Paola scrive:

      E’ una regola data dal dottor Hew Len, sinceramente non mi pesa e non lo so… ma mi attengo 🙂

  • Francesca scrive:

    Salve, quest’acqua prima di berla, devo prima farla raffreddare a temperatura ambiente o posso riporla subito nel frigo per poi consumala?

    • Silvia Paola scrive:

      Ciao Francesca! Con il sole estivo capiti che tramite la solarizzazione l’acqua letteralmente scotti… quindi lasciala rinfrescare naturalmente e, se la gradisci fredda, mettila in frigo dopo.

  • Paola scrive:

    Io filtro l’ acqua del rubinetto con un’ apposita caraffa, può essere un’ idea valida?
    Tanto tempo fa, dalle mie parti esistevano delle fontane pubbliche con l’ acqua dei pozzi artesiani (a me piaceva moltissimo!!!), ma ora sono rarissime, purtroppo….
    Grazie Silvia Paola, è un piacere leggere i tuoi suggerimenti e le tue riflessioni.

    • Silvia Paola scrive:

      Paola se l’acqua con il tuo filtro mantiene un buon sapore l’idea è valida (7° Principio Huna “l’efficacia è la misura della verità”) Grazie a te cara, un grande abbraccio!

  • Sonia scrive:

    Io ho solarizzato dell’acqua in una bottiglia blu per tre giorni, con un tappo in gomma o plastica, non sapevo che fosse poco idoneo dite che posso berne??? Visto il tempo di somatizzazione e il tappo???

    • Silvia Paola scrive:

      Sonia per solarizzare l’acqua sono sufficienti poche ore, o anche meno, 3 giorni mi sembra un po’ troppo. Se ti dovesse capitare ancora di lasciarla così tanto tempo al sole metti un bel fazzolettone di scottex trattenuto da un elastico invece del tappo di gomma o plastica.

  • Eleonora scrive:

    Buonasera, finalmente sono riuscita a procurarmi una bottiglia blu di vetro.
    In realtà non è blu scuro ma celeste? Cambiano le cose o va bene lo stesso? grazie!

    • Silvia Paola scrive:

      Va benissimo Eleonora, l’importante è solarizzarla e usarla il più possibile! Ti amo, mi dispiace, perdonami, grazie <3

  • Antonio scrive:

    Nelle giornate di sole invernale,va bene esporle anche con temperature a volte bassissime?in alternativa va bene sotto la luce di una abat jour?

  • Thomas scrive:

    Buona sera, sono Thomas e avrei due domande:
    1^ ma il tappo può essere in plastica?
    2^ una volta solarizzata per le 2 ore può entrare in contatto con il metallo di un rubinetto?
    Grazie. Mi dispiace. Perdonami. Ti amo.

    • Silvia Paola scrive:

      Sì Thomas il tappo di plastica va benissimo, il metallo invece non deve entrare in contatto con l’acqua solarizzata nè prima nè dopo. Ti amo, mi dispiace, perdonami, grazie.

  • Maria scrive:

    Ciao. ..su un libro ho letto che dopo averla solarizzata devo conservarla al buio per 3/4 giorni e solo dopo consumarla. È corretto o no? Mi dispiace. ..perdonami. …grazie. ..ti amo

    • Silvia Paola scrive:

      Maria l’acqua solarizzata deve essere conservata per un massimo di 3/4 giorni, quindi bevila subito appena fatta, bella carica! Ti amo, mi dispiace, perdonami, grazie.

      • Maria scrive:

        Ah…ok…grazie! Mi dispiace perdonami grazie ti amo

  • maria scrive:

    Ho acquistato due bottiglie di vetro blu in un supermercato ma lavandole poi mi sono resa conto che erano cinesi e che il filtro blue’ esterno e si e’ un po scollato……ora non saprei se vanno bene…..ora non so se sono colorate oppure c’e’ qualche fitro o pelkicola cje comunque si e’ scollata un po

    • maria scrive:

      Per favore chi puo’ rispondere a questo mio dubbio?

  • Silvia Paola scrive:

    Ciao Maria! L’importante è che l’acqua che poi berrai non entri in contatto con il colorante, perchè da quello che dici le tue bottiglie hanno avuto una colorazione successiva alla produzione. Se non trovi bottiglie di vero vetro blu sarebbe meglio una classica bottiglia trasparente che puoi rifasciare con del tulle o del tessuto leggero blu

  • anna scrive:

    Salve!
    tempo fa ho sentito che sono sufficienti piccole quantità di acqua solarizzata. Io ho solo una bottiglia di vetro blu di un litro, quindi dopo averla solarizzata la diluisco nelle bottiglie di vetro che uso in casa, mischiandola all’acqua di rubinetto. Sbaglio? Grazie

    • Silvia Paola scrive:

      Anna
      Hew Len mi insegnò a cercare di farla in grande quantità ma anch’io a volte faccio come te, se non ho tempo o sono fuori casa.. la vibrazione di un cucchiaino di acqua solarizzata versato in altra acqua, cibo o bevanda può fare solo che del gran bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AMORE da conquistare e con cui stare








 VUOI PARTECIPARE AL PROSSIMO WEBINAR HO’OPONOPONO?

è mensile e gratuito!

Iscriviti alla nostra mailinglist per ricevere tutte le info sui webinar Ho’oponopono e scarichi subito l’omaggio di benvenuto: l’anteprima di Pulisco Vedo e Agisco – Ho’oponopono postmoderno.

Riceverai tutte le news e l’accesso al webinar mensile gratuito in diretta dalla Casa 108.

Potrai cancellarti dalla mailinglist in qualunque momento con un semplice clic.

EM Microrganismi Effettivi

Pulisco Vedo e Agisco

il mio Ho’oponopono

Mala 108 grani

Amore da conquistare

Lui Sa nel Grande Disegno

La perfetta pulizia di Ho’oponopono

Meditazione del Bosco Interiore

Libro consigliatissimo

Al Posto Tavola dell'Anima
Il cibo è un nostro prezioso amico che ci può aiutare a scoprire parti di noi ancora inesplorate
€ 11

Archivio

Visualizzazione guidata a 432hz

Meditazione guidata

Coaching con me

Armonizzarsi è connettersi, collegarsi al Tutto.

Bruno Groening

Sessione Ho’oponopono di coppia

Cerchio d’Amore

L’amore non è una passione. L’amore non è un’emozione. Non solo. L’amore è una comprensione profonda del fatto che in qualche modo l’altro ti completa. Qualcuno che ti rende un Cerchio perfetto. La presenza dell’altro rinforza la tua presenza. L’amore dà la libertà di essere se stessi, e amare davvero è volere il Bene dell'amato quanto il proprio.

Il mio sito principale

ℒℴ√ℰ ♡

ℒℴ√ℰ ℳ ﻉ ♡