Creazione

Nuovo Mondo Nuovo Amore


Le emozioni sono espressioni uniche e personali di interpretazioni percettive di ogni singolo individuo in piena libertà.
La sfida principale sta nel padroneggiare i diversi stati emozionali, nell’equilibrare queste emozioni e l’energia sessuale, che forse è anche l’energia più difficile e pericolosa da comprendere perchè la potenza del sesso può distruggere la vita o crearla.

Il sesso è una danza di energia: è sia il vostro punto di contatto con la forza vitale della Creazione, sia l’espressione dichiarativa della vostra identità di questa Realtà fisica.
La sessualità è un aspetto essenziale della vostra creatività; quando sono fondati su valori nobili, le vostre esperienze sessuali vi regalano romanticismo, entusiasmo, fiducia, condivisione, intimità, passione, piacere, divertimento, euforia, attenzioni particolareggiate e raffinate, amore e auto-stima.
La sfera sessuale è come un immensa foresta piena di misteri sconosciuti.

Il sesso è vita, voi siete sempre sessuali e non potete ignorare i vostri genitali, per tanto che lo crediate possibile.

Diversamente da ciò… certe credenze, convinzioni distorte sulla sessualità potrebbero diventare fonte di conflitti interiori gravi per se e per gli altri con l’esclusione di una vera comprensione.
Il rifiuto del piacere nasce dalle credenze errate dell’amore del sè e del proprio corpo.

Le relazioni sessuali non sono eventi fortuiti occasionali… a volte un incontro sessuale può diramare su diverse linee temporali, implicando amori simultanei o altre situazioni che sono in corso o in via di risoluzione in un altra dimensione.

Non avete mai avuto la percezione- mentre facevate l’amore di “sapere” che il vostro partner proveniva da un altro tempo-spazio magari con un altra diversa forma fisica??
L’ energia sessuale è anche un apertura karmica sulla vostra linea temporale, e specialmente in questo tempo di ora, un tempo di accelerazione – dove è come vivere centinaia di vite in una sola- dove attraete persone dalle vostre cosiddette vite passate per ri-creare specifiche esperienze al fine di guarire questioni irrisolte.
Voi siete composti di più strati di energia connessi a un Vostro SE’ Spirituale che viaggia dentro e fuori una moltitudine di realtà diverse.
Quando venite sulla Terra vi adattate a una serie di accordi collettivi, accettando in modo specifico un corpo con un’identità di genere sessuale come veicolo per sperimentare la realtà fisica.

Il Vostro sè spirito si conforma spontaneamente a qualsiasi struttura temporale a causa dell’Imprinting Celeste che il vostro corpo riceve alla nascita, più il sistema di credo genetico familiare, più quello della comunità locale dove vivete.
Il potere e l’uso dell’energia sessuale sono molto più complessi dell’attrazione fisica… và oltre l’aspetto fisico e lo status sociale.

Quando tra due persone c’è attrazione sessuale i due rispondono a uno scambio telepatico di energia e di riconoscimento delle reciproche interazioni.
Una particolare frequenza permette ai vostri valori sessuali di trasmettersi delle comunicazioni senza che voi o l’altra parte ne siate consapevoli a livello conscio.
L’energia sessuale è energia psichica e quando fate sesso con qualcuno vi accollate letteralmente il campo energetico del vostro partner.

Se siete troppo critici verso le attività sessuali comprese le vostre… non imparerete che certe azioni portano a delle esperienze piacevoli e edificanti ed altre invece portano a stati di confusione e rinuncia, di solito derivanti da inganni, mancanza di rispetto, manipolazione, violenza e distruzione.
Il sesso è una delle espressioni più potenti della vostra biologia e l’esperienza dell’orgasmo è l’aspetto che più risveglia la coscienza della persona.

L’esperienza orgasmica vi collega con il vostro spirito riorganizzando e risvegliando tutte le vostre cellule.
Gli ormoni rilasciati durante il sesso modificano i modelli delle onde cerebrali del vostro cervello verso l’equilibrio e l’integrazione, attivando la connessione con la vostra Mente Cosmica.
Ricordate, il vostro stato mentale durante un orgasmo, oltre alle vostre credenze, delineerà la vostra avventura nella foresta dei misteri del Sesso.

Quando poi è presente l’amore del chakra del Cuore, è presente un energia che nutre, sostiene rigenera e stimola le vostre cellule a rispondere a un grande “SI!”
Questa è creazione!
La società a creato dei tabù sul corpo, infatti il sesso è un modo per legare delle persone a voi e viceversa. L’idea che il sesso sia peccato o che ci sia qualcosa di sbagliato nel corpo è un esempio di condizionamento culturale ben radicato nelle masse, spesso è auto-imposta. (Testo tratto da: La Via del Risveglio Planetario)

Amore da conquistare e con cui stare Ebook
Ebook + 2 Audio mp3
Prezzo € 17.50

Ricominciamo con entusiasmo, evviva il cambiamento!

Nulla è più temuto del cambiamento

La temperatura ci sta da qualche giorno portando col corpo e con la mente al cambiamento che inevitabile scorre nella natura del Tutto.
Spesso il termine “cambiamento” è associato a percorsi dolorosi, alla fine di certe epoche, di certi comportamenti, di certe pagine della nostra vita. “Certe” nell’espressione più globale del termine oltre che “già vissute” dandoci modo di sperimentare parti che potevamo e dovevamo vivere.

Capita a tutti di voler restare attaccati a situazioni e momenti che vorremmo non finissero mai ma l’esistenza come la natura non ci pensa proprio di bloccare il suo viaggio: la stasi non esiste in nessun percorso per quanto a volte lo vorremmo, o almeno ci sembra.

Spesso ci siamo ritrovati a dire “Vivrei tutto l’anno in un posto tropicale” carichi dell’entusiasmo di una estate meravigliosa o di un viaggio esotico. Come ci piacerebbe fermare quelle sensazioni! Il caldo, la luce, i colori, la facilità e l’informalità nell’abbigliamento e nelle relazioni, la nostra pelle esposta e ambrata che ci rende irresistibili, i sapori dolci della frutta di stagione…. ecco, appunto “di stagione”. Quando questo, come molte altre cose che divengono “fisse” e statiche sperimentiamo un’ovvietà, un’abitudine. Dopo poco succede che qualcosa dentro di noi inizia a “smaniare”, l’energia e l’attenzione calano, i toni diventano in bianco e nero. Abbiamo bisogno di qualcosa di diverso, di novità, di procedere in una direzione sconosciuta o quantomeno differente.

I cambiamenti ci spogliano dalle abitudini e non consentono alla noia di farci vivere una vita piatta, monotona, che a volte chiamiamo “stabile e sicura”. Ben vengano le rivoluzioni, anche quando includono incertezze e addirittura qualche rischio. Questo ci darà nuova linfa, nuovo entusiasmo, nuove prospettive, nuove voglie. Nuova vita.

Se viviamo (e abbiamo vissuto) davvero completamente il qui e ora saremo liberi dal dolore e dalla nostalgia che potrebbero evocare immagini che non vorremmo lasciar fluire, anzi saremo carichi di energia e di rinnovato splendore, grati per aver avuto accesso a emozioni che, col nostro comportamento precedente, abbiamo saputo attirare. Tutto ciò che viviamo è stato creato dai nostri pensieri associati ai nostri sentimenti che manifestano nella realtà le nostre esperienze di qualsiasi tipo esse siano. Quindi lasciar fluire noi stessi nel fiume della vita sarà l’azione più naturale che il nostro esistere potrà sperimentare.

Ogni giorno dobbiamo indossare occhi nuovi per cogliere le opportunità che nascono attorno a noi, per noi, pronte a diventare parte della nostra esperienza arricchendoci e rendendoci svegli, attivi, attenti… in una parola entusiasti. Ciò che vediamo nella nostra realtà è un regalo che ci siamo fatti noi, che abbiamo creato emanando vibrazioni adeguate alla portata di quello che ci arriva.

La natura, le sue leggi, il suo nascere, vivere e morire, che in verità è un addormentarsi, un riposarsi, si prende una pausa per poter tornare più forte, nuova e rigogliosa, instancabile ad ogni ciclo “da che mondo è mondo”. Questo deve essere il nostro esempio, il nostro ritmo.

Il cambiamento è sinonimo di rinnovamento e qualsiasi esistenza ne fa esperienza solamente non opponendosi ma fluendo con la vita. Se siamo allineati e fiduciosi ne avremo innumerevoli e preziosissimi vantaggi. Questo diviene immediato amando(ci) senza limiti e vivendo(ci) Qui e Ora.

Nulla è più eccitante del cambiamento!

Amore Gratitudine e Gioia

Silvia Paola

CreAZIONE

Abraham-Hicks: Come diventare un vero creatore

Ricordate, prima che possiate veramente trarre beneficio dal porre attenzione alle vostre emozioni, voi dovete prima accettare che il Ben-Essere è solo un Flusso che fluisce.
Voi potete permettere o non permettere questo Flusso, ma quando lo permettete, voi state bene; e quando non lo permettete voi siete malati. In altre parole, c’è solo un Flusso di benessere, che voi state permettendo o a cui state opponendo resistenza, e lo potete notare dal modo in cui vi sentite nel fare quello che fate.

Voi siete predisposti al successo. Voi siete predisposti a sentirvi bene. Voi siete belli. Voi siete amati, e il Ben-Essere costantemente fluisce a voi, e se voi lo permettete, si manifesterà in tutti i modi possibili nella vostra esperienza.

A qualunque cosa voi state dando la vostra attenzione, sta già emanando una vibrazione d’Energia. Mentre mantenete la vostra attenzione su questa cosa, voi cominciate a vibrare come lei vibra. Ogni volta che ponete la vostra attenzione su questa cosa, e ogni volta che offrite quella vibrazione, questo fa si che diventa per voi sempre più facile farlo, fino a quando non sviluppate una sorta di inclinazione o predisposizione vibrazionale. È come il fare pratica in qualsiasi cosa, può solo diventare sempre più facile.
E con abbastanza attenzione a quel pensiero, e praticando questa vibrazione, voi create quello che voi chiamate convinzione o credenza.

Una credenza è solo una vibrazione messa in pratica. In altre parole, una volta che voi avete preso l’abitudine ad un pensiero per un lungo tempo, poi tutte le volte che vi accostate al soggetto di quel pensiero, la Legge d’Attrazione vi porterà più facilmente nella completa vibrazione di quella convinzione o credenza.

Così ora, la Legge d’Attrazione accetta quella credenza come il vostro punto d’attrazione, e vi porta quelle cose che corrispondono a quella vibrazione. E così, dal momento che voi avete esperienze nella vita che corrispondono a quei pensieri che stavate avendo, voi concludete, “Si, questo è vero. Avevo ragione”. E mentre potrebbe sembrare appropriato chiamarla ‘verità’, noi preferiremmo chiamarla attrazione, o creazione.

Ogni cosa a cui voi date attenzione diventerà la vostra ‘verità’.
La Legge d’Attrazione afferma che è così. La vostra vita, e quella di chiunque altro, non è che un riflesso dei vostri pensieri predominanti.
Non c’è nessuna eccezione a questo.

Grazie a
Vincenzo De Giovanni

Amore Gratitudine e Gioia
Silvia Paola

Sai chiedere? Sai cosa vuoi?

quadro di Igor Sadovy

 

Sai chiedere? Sai cosa vuoi?

La Vita è davvero strana: quando ti impunti a non ricevere nient’altro se non il meglio, il più delle volte ricevi il meglio del meglio! (e anche qualcosa in più)

Spesso non otteniamo quello che desideriamo per ignoranza.

C’era una volta un ladro che riusci a rubare un grosso diamante. Dopo che riuscì a venderlo, torno felice dai suoi amici, anch’essi ladri.

– Con quanto hai venduto la pietra, chiese uno di loro.

– Con 100 monete d’argento, rispose fiero di se stesso il nostro ladro.

– Vuoi dire che hai venduto quel diamante enorme solo per 100 pezzi d’argento? chiese incredulo l’amico.

– Perché, c’è un numero più grande di 100 rispose il ladro?

Ecco, a volte non sappiamo chiedere. Non sappiamo che una determinata cosa esiste, perché non l’abbiamo mai incontrata. Se per tutta la vita mangi per pranzo solo mezza fetta di pane secco hai idea di cosa vuol dire un piatto abbondante di spaghetti?

Oppure, ci siamo talmente estraniati da noi stessi, che non capiamo cosa desideriamo davvero.

La maggior parte di noi, non conosce i propri desideri perché quando eravamo bambini e abbiamo espresso i nostri desideri siamo stati svergognati, criticati, ignorati, respinti ecc. e allora è stato più facile seppellire i nostri desideri. Comunque indipendentemente dalla causa, l’effetto è che abbiamo smesso di desiderare perché troppo doloroso.

Da questa prospettiva apatica di guardare la vita a domande semplici come: “Cosa vorresti fare stasera?”, siamo arrivati a dare risposte tipo: “Non lo sò.”, “Decidi tu, a me va bene comunque.”

Molti di noi sono cresciuti in mezzo a famiglie in cui quello che desideravamo non era nemmeno preso in considerazione. I nostri desideri non erano presi sul serio. Non abbiamo avuto scelta, nessuno ci chiedeva che preferenze avessimo e spesso i nostri desideri non erano esauditi.

La mia generazione è cresciuta con questa filosofia, i bambini sono cittadini di secondo grado che devono mangiare quello che gli si mette davanti, vestire con quello che hanno deciso altri più grandi di loro e di non parlare senza permesso.

Qualche tempo fa ho letto “The Aladdin Factor” di Jack Canfield (apparso nel film The Secret) e Mark Victor Hansen – non ho idea se sia stato tradotto in italiano. È un libro carino, molto facile da leggere ed ho deciso di illustrare delle tecniche semplici, che funzionano molto bene, prese proprio da questo libro:

“Sogna sogni grandiosi e come sognerai cosi diventerai. La tua visione è la promessa di cosa diventerai in un giorno; il tuo ideale è la profezia di cosa scoprirai alla fine.”

Fai una lista di 101 desideri.

Alcuni autori raccomandano 500….

devi tenere a portata di mano un quaderno, un bellissimo quaderno e scrivi sempre cosa desideri, dai desideri più piccoli a quelli più grandiosi… e non importa se ci credi o no… scrivili!)

Sarebbe ottimo se tu trovassi del tempo libero, un oretta circa e lasciare libera la tua fantasia di volare e scovare i desideri più nascosti nel profondo del tuo cuore. Comunque, tieni il quaderno con te e annota sempre quando ti viene in mente un altro desiderio.

A questo proposito vorrei raccontarti la storia di John Goddard: quando aveva 15 anni, ogni venerdì sera assisteva a un incontro di uomini d’affari che si svolgeva a casa sua. Prima o dopo, il padre e i suoi ospiti arrivavano sempre a raccontare non solo dei loro successi finanziari, ma anche i rammarichi per non aver fatto quello o quell’altro che avevano desiderato nella loro vita. Una volta, dopo una cena con questi uomini d’affari, il giovane Goddard si mise a compilare una lista con i suoi desideri: ne scrisse 127. Quando arrivò a 60 anni, aveva realizzato 115 di quei 127 desideri. Tra quei desideri che aveva espresso c’era: visitare più di 100 paesi, incontrare i leader di molti paesi tra cui il Papa, visitare la Grande Muraglia Cinese, ed ha imparato a pilotare 48 modelli di aerei diversi…

Quindi, prima di chiedere qualcosa, devi sapere esattamente cosa vuoi per poter ottenere un risultato. Dunque, mettiti comodo e compila la tua lista…..

Avere la visione chiara di quello che vuoi
Questo esercizio ti aiuta a stabilire un contatto con il tuo subconscio e con i veri desideri del tuo cuore. Il segreto è di pensare se vuoi o no una cosa, e non se è possibile o meno. Una volta che ti sarai impegnato ad avere una cosa utilizzando queste tecniche, la tua mente troverà il modo per ottenerle.

Hai mai notato che spesso, non riusciamo a vedere o intuire come ottenere una cosa finché non la vogliamo con tutto il cuore?

Per fare questo esercizio, mettiti in una posizione comoda, metti un sottofondo musicale rilassante, chiudi gli occhi, respira profondamente e poi chiedi al tuo subconscio, al tuo bambino interiore oppure al tuo cuore di mostrarti sotto forma di immagini e idee cosa desideri veramente, in queste aree della vita:

-matrimonio e rapporti amorosi;
-famiglia e amici;
-casa, appartamento o un altro spazio dove abitare;
-oggetti da possedere;
-macchina;
-vestiti, gioielli ecc.
-lavoro e carriera;
-soldi e finanze;
-realizzazioni;
-salute e forma fisica;
-tempo libero e relax;
-sviluppo personale e spirituale;
-come contribuire allo sviluppo dell’umanità.

Quando hai finito di visualizzare e di meditare apri gli occhi e scrivi dettagliatamente quello che hai visto, quelle sono le cose, che veramente vuoi nella vita. Alcune richiederanno uno sforzo costante e più tempo, magari anche anni. Altre cose le otterrai più facilmente e anche subito.

La giornata perfetta

Queste esercizio va fatto come il precedente: trova un posto tranquillo, un pò di tempo per te stesso, rilassati, chiudi gli occhi e pensa alla tua giornata ideale. Puoi registrare le domande che ti scrivo oppure chiedere a qualcun altro di leggertele. Fai una pausa di 10-15 secondi tra una domanda e l’altra.

Inizia con il risveglio.

Chi vuoi essere quando ti svegli?

Chi vuoi avere vicino a te?

Com’è la tua casa?

Qual è la prima cosa che faresti al risveglio?

Faresti sport? Pregheresti? Faresti una meditazione?

Cosa mangi a colazione?

Com’è la tua macchina?

Andresti a lavoro?

Come arrivi a lavoro, con la tua macchina? Chi guida?

Dove lavori?

Com’è il posto dove lavori?

Con che tipo di persone lavori?

Quale è il tuo stipendio? Cosa mangi al pranzo? Dove?

E a cena?

Cosa fai dopo il lavoro?

Vai a fare spese?

A incontrare gli amici?

Come è il tuo partner di vita?

La tua famiglia?

Immaginati tutti i dettagli della tua giornata ideale….

Amplificherai molto la potenza di questo esercizio se lo fai ogni mattina oppure ogni sera per qualche tempo… prova per 6 mesi e poi ne riparliamo.

Cosa vuoi?

Questo processo è uno tra i più rapidi ed efficienti per scoprire cosa vuoi dalla vita.

Hai bisogno di un partner di cui ti puoi fidare. Questo esercizio va fatto a turno.

Ti rilassi e il tuo partner ti legge l’esercizio. All’inizio prenditi il tempo necessario per rilassare i muscoli e la mente, e poi ascolta:

entra in contatto con quella parte di te che sa cosa vuoi .. da qualche posto nel profondo del tuo cuore, rispondi a questa domanda: “COSA VUOI?”

Il tuo partner deve annotare cosa gli rispondi.

Fai questo esercizio per 15 minuti… e poi scambiate i ruoli.

Domande che possono cambiarti la vita

1. Cosa fai finta di non sapere? Hmm.. pensa… magari vuoi dimagrire e fai finta che non sai come? Vuoi imparare una lingua straniera e fai finta che non sai che su internet trovi gratis i mezzi per farlo? Ecc. Tu, cosa fai finta di non sapere?

2.Quale’è il tuo scopo nella vita? Cosa faresti se sapresti di non fallire mai?

3.Potresti essere tu? – ti faccio un esempio: hai mai visto una persona che fa discorsi splendidi su un argomento su cui sei preparato? Perché non potresti essere tu quella persona?

4.Se potresti essere qualsiasi cosa in questa vita, cosa saresti e come ti sentiresti?

5.Sei disposto a fare TUTTO quello che è necessario per ottenere quello che vuoi? Se la tua risposta è no, perché no? Allora quanto sei disposto a fare? Sai vero, che non servono grandi gesta, grandi cose per cambiare il senso della propria vita. Ti faccio un esempio: se ogni giorno fai 10 minuti di attività fisica in più sai che in un anno hai fatto 3650 minuti = 60, 83 ore??? Cosa significa per il tuo cuore, per la tua salute, per il tuo peso e per la tua forma fisica? Ma soprattutto se non fai questi 10 minuti quale sono le conseguenze? Nota come piccoli passi ti portano a grandi risultati se li fai, mentre se non li fai, le conseguenze sono dolorose?

6.Cos’altro puoi fare per arrivare al risultato?
7.Come farebbe le cose, la persona che vorresti essere?

8.In cosa vuoi diventare un esperto? Sai che se dedichi un’ora al giorno per studiare l’argomento che ti interessa, in 5 anni diventi un esperto almeno al livello nazionale?

9.Quando e come saprai che hai ottenuto cosa volevi?

 

 

Le domande di San Pietro:

Come hai sviluppato l’abilità di amare in questa vita?

Cosa hai imparato dalla tua vita?

 

Amore Gratitudine e Gioia

Silvia Paola

Ho-oponopono appassionatamente cerchiamo

Dottor-Ihaleakala-Hew-Len-Silvia-Paola-Mussini

 

Spero di riuscire a trasmettervi ciò che io ho portato a casa da questo, per me, importante week end.

Anch’io come tutti, da sempre, ho i miei percorsi… Avanti e indietro, su, giù, dentro e fuori di me. A volte anche con estremo dolore.
Come tutti, come per tutti.
Anch’io “cerco” o meglio una parte dentro me, autonomamente cerca.
Non posso e non riesco e non voglio fermarla.

Anch’io devo schiarire e chiarire domande, dubbi, perplessità, che mi gravitano attorno come satelliti che non riescono a essere indipendenti.
Ma voglio rendermi arresa e aperta ed esplorare la veduta creativa.

Io credo a ciò, ma sento anche le barriere che il dottore perlopiù denominava “memorie”. Ogni problema che sperimentiamo è a causa di queste memorie, che sia esso psicologico, fisico o materiale.

‘Ho-oponopono si occupa di trattare e risanare tutto questo con l’Amore.

Non è facile ed è semplicissimo allo stesso tempo.

Essenziale: bisogna pulire completamente la mente e darle modo di sperimentare. Ognuno ha il suo percorso, i suoi piaceri, i propri dispiaceri, il suo “destino”.

Quello che ho capito per l’esperienza fino qui, è che il destino si puo’ cambiare, o meglio lo si puo’ creare.

la pace comincia da te

Basta tacitare e mettere in posizione di osservatore quella parte che vorrebbe delle prove immediate, concrete e tangibili.

Quella parte deve andare in vacanza per consentire la creazione alla parte più antica e saggia. A quella che davvero ha potere.
A quella che non è legata alla conoscenza ordinaria, e accessorio di questa, alle memorie.

Il dott Ihaleakala Hew Len ci spronava a fargli domande, molti di noi alzavano la mano. Mentre esponevano il quesito già sembrava a noi ascoltatori, che il senso dell’interrogativo fosse assurdo (in fondo eravamo andati lì per credere alla premessa del corso e alla promessa della sua fama, o meglio dei suoi risultati, non per formulare provocazioni).

Con ciò non intendo essere sbavanti ricercatori di qualcuno o qualcosa che allevi le grandi paure e i grandi quesiti di noi umani, ma il saper arrendersi alla magia della vita, alla creazione energetica che la maggior parte di noi sperimenta e vive ogni giorno anche nelle piccole cose.
E saper avere il coraggio di reggere la notizia bomba, che davvero possiamo essere creatori, alla pari dei grandi mistici e delle più Grandi figure religiose di ogni tempo.

I creatori della nostra, e non solo nostra, realtà.

Hew Len continuava a tirare fuori mentre parlava, una piccola torcia e la puntava sopra un pezzo di plexiglass alternando la trasparenza dell’azione all’oscuritù provocata sovrapponendo alla piastrella trasparente un pezzo di rigido feltro nero. Con questo gesto, ripetuto molte volte, voleva spiegarci l’ottusità delle menti infarcite di memorie e programmi che ostacolavano la visione e conseguentemente i miracoli,

E facendoci poi sentire stupidi (io mi sentivo stupida almeno!) malgrado la sua estrema ferma dolcezza e i saettanti, anche se anziani e un po’ stanchi, occhi pieni di scintille incendiarie.
E perche’ ci smontava pezzo a pezzo dandoci sempre alla stessa risposta… FATELO!! Non domandatevi (non domandatemi) mettetelo in pratica e sperimentate. Fatelo! (intendendo il mantra mi dipiace, perdonami, grazie ti amo).

E’ l’unica cosa che al momento vi posso dire, oltre fornirvi qualche link ed il titolo del libro scritto da Joe Vitale insieme a questo anziano medico hawaiano, che sto leggendo. La mia certezza adesso è che ognuno di noi deve fare le proprie creazioni, senza limite di grandezza!

E come voi voglio concentrarmi sulla sensazione del vuoto assoluto, luogo della creazione. Quel Punto Zero è dove non ci sono limiti, dove il Dio si manifesta.
Quel luogo dove Potere veder fruttare questa linea di pensiero, cioè di NON pensiero, che si occupa di sanare il Tutto. E come diceva il dottor Hew Len… fatelo!!

Mi dispiace (con tenerezza e partecipazione nei confronti della situazione a cui si riferisce, o a una persona, a un fatto – soprattutto a se stessi, e ammettere che ciò che impensierisce sta davvero pesando. Abbracciare il proprio cuore e farlo sentire caldo e compreso).

Perdonami (o ti perdono a seconda di dove è indirizzata l’energia della circostanza), fondamentalmente a se stessi e al fatto che permettiamo agli eventi di darci tanto dolore. O al fatto che spesso ci bistrattiamo trattandoci ben peggio di come possono fare gli altri, magari perchè non soddisfiamo una “media” o un eccellenza di comportamento che riteniamo doverosa… Grazie!!

Grazie per tutte le cose belle che ci sono, che esistono, che abbiamo fatto e creato, grazie del fatto di aver compiuto un atto di umiltà e insieme di forza per esserci dispiaciuti e scusati, e per andare a ripulire, volenterosi e pieni di fiducia, relativizzando la nostra responsabilità nel darci tanto peso e tanto dolore.

Ti Amo!!! Ti amo Dio, o ti amo Universo o Creatore o Energia o il Tutto!! Ti amo Tutto, ti amo Mondo, ti amo Spazio, ti amo mare, ti amo cielo, ti amo persone, ti amo famiglia, amici, amanti, mariti, figli, gattini e fiorellini e qualsiasi cosa esite, perchè ciò che esiste,

Qualunque cosa esistente  è nata per un atto di Amore.

E soprattutto “TI AMO Me Stesso”, ti amo con tutta l’anima, il cuore, il sentimento, l’intenzione. Ti Amo me stesso con tutto l’Amore di cui sono capace.

Ti amo infinitamente e da oggi ti darò’ il meglio! Il Tempo migliore, il cibo migliore, il vestito migliore, il rossetto migliore, l’attenzione migliore, le idee migliori, i presagi migliori, gli amici migliori, le letture migliori, i progetti migliori, le Creazioni i migliori!

Il meglio e il migliore di quello che posso. 

Ti amo Mi dispiace Perdonami  Grazie
Silvia Paola

 

cerchio aqua

AMORE da conquistare e con cui stare








 VUOI PARTECIPARE AL PROSSIMO WEBINAR HO’OPONOPONO?

è mensile e gratuito!

Iscriviti alla nostra mailinglist per ricevere tutte le info sui webinar Ho’oponopono e scarichi subito l’omaggio di benvenuto: l’anteprima di Pulisco Vedo e Agisco – Ho’oponopono postmoderno.

Riceverai tutte le news e l’accesso al webinar mensile gratuito in diretta dalla Casa 108.

Potrai cancellarti dalla mailinglist in qualunque momento con un semplice clic.

EM Microrganismi Effettivi

Pulisco Vedo e Agisco

il mio Ho’oponopono

Mala 108 grani

Amore da conquistare

Lui Sa nel Grande Disegno

La perfetta pulizia di Ho’oponopono

Meditazione del Bosco Interiore

Libro consigliatissimo

Al Posto Tavola dell'Anima
Il cibo è un nostro prezioso amico che ci può aiutare a scoprire parti di noi ancora inesplorate
€ 11

Archivio

Visualizzazione guidata a 432hz

Meditazione guidata

Coaching con me

Armonizzarsi è connettersi, collegarsi al Tutto.

Bruno Groening

Sessione Ho’oponopono di coppia

Cerchio d’Amore

L’amore non è una passione. L’amore non è un’emozione. Non solo. L’amore è una comprensione profonda del fatto che in qualche modo l’altro ti completa. Qualcuno che ti rende un Cerchio perfetto. La presenza dell’altro rinforza la tua presenza. L’amore dà la libertà di essere se stessi, e amare davvero è volere il Bene dell'amato quanto il proprio.

Il mio sito principale

ℒℴ√ℰ ♡

ℒℴ√ℰ ℳ ﻉ ♡