Partner

L'Amore Ideale Esiste

Abraham-Hicks: Esiste il Partner Ideale?
ottobre 22, 2009 on 8:47 am | In Abraham-Hicks, Amore e Benessere, Creazione Consapevole, LOA/Legge d’Attrazione, Libri di Abraham-Hicks, Traduzioni

Jerry: Esiste “la persona perfetta” per noi con cui avere una relazione? E se esiste, hai qualche raccomandazione da fare su come trovarla? E ancora, qual’è la tua opinione sul concetto di “Anima Compagna”? In altre parole, c’è il compagno/a spirituale ideale per ciascuno di noi?

Abraham: In tutta la vostra vita, e a causa della vostra continua interazione con altri, voi avete individuato le caratteristiche che trovate più apprezzabili negli altri; ed avete, progressivamente, espresso dei desideri sui tratti che preferivate.

In altre parole, a poco a poco, avete creato (nella vostra Realtà Vibrazionale) la vostra versione del partner ideale per voi. Ma prima che possiate trovare questo partner ideale, dovete essere la perfetta corrispondenza vibrazionale di quel desiderio, il che significa che dovete consistentemente essere la “Coppia Vibrazionale” di quello che volete.

Se vi sentite soli o frustrati per non aver ancora incontrato il vostro partner, non siete in corrispondenza con la vostra Realtà Vibrazionale, e quindi il vostro incontro viene posticipato.

Quando siete invidiosi degli altri che hanno delle relazioni meravigliose, non siete in corrispondenza con la vostra Realtà Vibrazionale, e quindi il vostro incontro viene posticipato.

Se state ricordando alcune relazioni infelici del passato e le state usando come giustificazione per il fatto che volete o avete bisogno di una relazione migliore, voi siete la coppia vibrazionale perfetta per quello che non volete, e quello che volete viene posticipato. Ma se riuscite a mantenere voi stessi in uno stato di benessere, anche nell’assenza della relazione che desiderate, l’incontro è certo. Infatti, è Legge.

La “perfezione” di quel partner significa che quella persona corrisponde esattamente a tutte le cose che la vita vi ha fatto desiderare. Ma trovare quel partner dipende dal vostro divenire la coppia/corrispondenza vibrazionale ai vostri desideri.

amore insieme

Non potete trovare il vostro partner ideale partendo dalla consapevolezza che quel partner manca nella vostra vita. Dovete trovate il modo per non offrire più la Vibrazione del “non ho un partner”.

Nello stesso modo in cui, attraverso il vivere la vostra vita fisica, voi esprimete continuamente nuovi desideri – voi avete espresso dei desideri che riguardavano la vostra vita fisica anche dal Non-Fisico, e cioè prima della vostra nascita. E qualche volta, questi desideri, o intenzioni, includevano cose specifiche come, ad esempio, caratteristiche, tratti, talenti, cose che volevate fare, oppure, specifiche persone con cui volevate co-creare.

Un’ Anima Compagna sarebbe proprio una di quelle persone. Di solito tendiamo a minimizzare l’idea delle “Anime Compagne” come voi la ponete, perché, in realtà, ogni persona con cui condividete il pianeta è una sorta di anima compagna.

Quel senso di connessione che la gente continua a cercare, la gioia di stare con qualcuno che va volare il vostro cuore, in realtà non dipende dalla persona con cui state, ma dalla vostra propria connessione con Voi Stessi.

Preferiamo pensare alla questione dell’Anima Compagna come se voi steste avendo una relazione, o consapevolmente connettendovi, con la vostra propria Anima, o Sorgente, o Essere Interiore/Sé.

Quando voi, nel vostro momento fisico, state offrendo una vibrazione simile alla Vibrazione che il vostro Essere Interiore sta offrendo, voi avete in verità trovato la vostra Anima Compagna. E se lo fate costantemente, le persone che saranno attratte da voi, saranno enormemente soddisfacenti per loro natura.

Pensate a quello che volete in una relazione e perché lo volete. Osservate quelli intorno a voi che stanno già facendo esperienza di belle relazioni e provate apprezzamento per loro. Fate la lista di tutti gli aspetti positivi di quelle persone con cui avete passato del tempo… Una delle vie più veloci per potere attirare a voi una relazione meravigliosa e quella di trovare un qualsiasi argomento che vi faccia stare bene e focalizzarvici sopra, anche se non ha nulla a che fare con l’avere una relazione.

Quando vi ricordate che avete già vibrazionalmente creato la vostra perfetta relazione, e che questa vi sta aspettando nella vostra Realtà Vibrazionale, e che il vostro unico lavoro adesso è di non offrire una vibrazione in opposizione – e perciò questa relazione deve venire a voi – allora si manifesterà velocemente.

La causa prima che impedisce alle persone di incontrare immediatamente il loro partner ideale è semplicemente la loro consapevolezza e lo sconforto che di non averlo ancora trovato.

Ricordate spesso a voi stessi che avete già fatto il lavoro, avete già espresso il vostro desiderio, lo avete pure lanciato nell’universo, e la Sorgente si sta già occupando di tutte le componenti, e la Legge d’Attrazione ha già organizzato tutte le circostanze e gli eventi attraverso il quale l’incontro avverrà, per cui, per adesso, il vostro unico compito è di fermarvi di fare quello che state facendo per prevenirlo. Quando voi state facendo “quello che state facendo” lo saprete, perché sentirete, senza eccezioni, un’emozione negativa.

Per cui, quando siete soli, scontrosi, impazienti, scoraggiati o gelosi – state ritardando l’incontro. Se fossimo al vostro posto, ricorderemmo a noi stessi che abbiamo già fatto tutto quello che c’era da fare, specificando e chiedendo. Accetteremmo semplicemente il fatto che la creazione è già avvenuta. È fatta! E penseremmo all’argomento solo per il piacere di farlo e per nessun’altra ragione.

Quando il momento del pensiero è pieno di pace e soddisfacente – senza l’energia contraddittoria di cercare di fare accadere qualcosa che non è ancora accaduto – la vostra Vibrazione è pura e potente, e la vostra creazione può avvenire facilmente e senza ostacoli.

Estratto da The vortex – Traduzione: Mariù

(Se volete leggere altri articoli ed estratti di Abraham-Hicks visitate http://leggedattrazione.com)

Se volete potete distribuire liberamente questo testo, in maniera non commerciale e gratuitamente, conservandone l’integrità, comprese queste note, i nomi degli autori ed il link http://leggedattrazione.com

Amore Gratitudine e Gioia
Silvia Paola

i create my own reality_

http://animeradianti.com/abraham-hicks-esiste-il-partner-ideale/

Gli Insegnamenti di Abraham. Episodio 1. The Secret Behind the Secret! (Il Segreto dietro al Segreto)
ISBN: 9788862850377

Prezzo € 22,95

invece di € 27,00 (-15%)

Compralo su Macrolibrarsi

Il secondo libro con il metodo che aiuta a essere, realizzare o avere tutto ciò che si desidera!

Prezzo € 7,65

invece di € 9,00 (-15%)

Compralo su Macrolibrarsi

ISBN: V0000294

disponibilità: Nov/Dicembre 2009

Prezzo € 14,00

Compralo su Macrolibrarsi

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Sage e Tony Robbins sonata a quattro mani

Ecco qui il secondo video di Sage e Tony Robbins, una Coppia che ha fatto della relazione e dell’ Amore un punto di Progresso, di Forza, di Entusiasmo, di Divertimento.

Un Vivo giardino con la Decisa intenzione di averne costante attenzione, coltivandolo armoniosamente, come una raffinata sonata a quattro mani.
Io mi sono commossa mentre trascrivevo, a calde, grate lacrime nella parte finale quando lui, raccontando della loro relazione, dopo i generici e professionali consigli, parla facendo una dichiarazione d’Amore a lei e a se stesso.

Guardate e leggete prima qui sul blog, poi dentro di voi. Ne vale la pena con le loro direttive che semplificano quello che, durante i marasmi della vita, sembrano grovigli inestricabili.

Grazie coniugi Robbins, altro tassello importante anche alla Mia qualità di Vita, alla vita della mia relazione, a me stessa.

ps. questo lungo scritto è la traduzione del video. Tutto ciò, in italiano, è anche sovraimpresso alla proiezione.
E’ stato trascritto per chi ha il piacere, e la voglia, di dettagliare alcuni passaggi che possono perdersi guardando i protagonisti cercando contemporaneamente di inglobare l’importante lezione d’Amore che ci impartiscono.

Amore Gratitudine & Gioia
Silvia Paola

SageTony

Nella prima parte di questo video abbiamo parlato dei primi due fattori che causano stress nel rapporto di coppia.

Della perdita dell’attrazione e di come si inizia a perdere l’attrazione per il partner. E’ come se apparisse un filtro, attraverso il quale guardiamo il nostro partner in modo diverso.

Si provano emozioni diverse e man mano aumentano irritazione e frustrazione.
E si puo’ arrivare a costruire un muro dietro cui nascondersi.
Abbamo anche parlato delle quattro R: Resistenza che si trasforma in Risentimento che porta poi al Rifiuto per arrivare infine alla Repressione.

Bene, oggi vogliamo parlarvi degli altri tre fattori.

Iniziamo subito: quando qualcuno inizia a provare mancanza di attrazione per il partner, comincia a sentirsi irritato, e quindi esprime rifiuto e prova repressione,
a livello interiore accade che la rabbia tende ad accumularsi mettendoci in uno stato d’animo tale per cui avere intimità è difficile. Alcune persone si arrabbiano e cercano attraverso il rapporto fisico con l’altro di cambiare il proprio stato emotivo.

Non è necessariamente una cosa negativa, a volte puo’ anche rivelarsi utile, ma in genere quando non ti senti più compreso, quando avverti che il tuo partner è come se non ti conoscesse affatto, quando ti senti respinto, non hai certo voglia di aprirti e cercare magari un contatto fisico o intimo.

Hai il timore che qualsiasi cosa tu faccia venga male interpretata e che il partner ti terrà a distanza. Ecco dunque che il terzo stadio a cui si arriva è quello della perdita della passione fisica.

Sì è assurdo – continua Sage – perchè quando si giunge a questo punto, anche il significato delle cose viene stravolto. Il partner a sua volta, arriva a pensare che tu lo stia punendo.

Mentre all’origine della tua chiusura nei sui confronti c’è il non sentirti compreso. Si alternano moltissime emozioni
inconsapevoli e non espresse.

Ma se hai la lucidità di accorgerti del livello 1 e 2 non arriverai mai fino a questo punto.

Sì c’è anche da dire – ribatte Tony – che se uno dei partner ha più desiderio fisico dell’altro ed inizia ad usare questo fatto come leva per “punire” l’altro, del tipo: “non farò sesso con te perchè voglio “punirti” oppure “faremo sesso solo se prima porti giù la spazzatura..”

Insomma qualsiasi strategia si voglia usare (e spesso nella coppia si instaurano dinamiche pazzesche..) il problema è uno solo: tutto questo provoca ulteriore risentimento e sminuisce il partner. In definitiva: non è possibile punire il tuo partner, senza punire te stesso.

Perchè ogni volta che ti ritrai, o che agisci con meno empatia, meno calore diminuisci il livello di unione che esiste tra di voi, pensando che in questo modo gli darai la spinta per cambiare.

Le cose però non stanno così: tutto ciò che produce è un senso di rifiuto che peggiora il rapporto non solo ad un livello fisico e passionale, ma anche emotivo. E questo distrugge l’intimità della coppia.

Eppure, continua Sage, sarebbe semplice guardare il proprio partner e comunicare… Tutti i fattori di stress spesso sono personali, riguardano davvero noi stessi. E dunque è l’onestà con cui guardiamo in noi stessi ed affrontiamo le cose la chiave giusta.

Il modo in cui gestisci il rapporto.
Il modo con cui comunichi davvero, tirando fuori le cose, anche quelle non dette, dimostrandoti aperto e sensibile. Agendo in questo modo non arrivi al livello 3.

Se però sei arrivato al livello 3, accade che molto spesso ti senti davvero senza aiuto. Magari desideri il tuo partner, ma ti accorgi che non siete sullo stesso livello di sintonia e di intimità.
Forse riuscite anche a fare sesso, ma manca di profondità oppure magari subito dopo provi emozioni di risentimento.

Se arrivi al punto in cui non riesci più a soddisfare il tuo partner, perchè lui o lei mantiene le distanze, allora ti deve scattare il campanello d’allarme perchè in pratica ti stai addentrando nella 4 fase.

Inizi a non sentirti più coinvolto. All’improvviso le cose ti appaiono senza senso, è come se il partner ti fosse estraneo, non ti conoscesse più, non fosse più presente per te e nella tua vita.
E di conseguenza, anche tu inizi a non sentirti più disponibile nei suoi confronti. E la tua energia inizia a focalizzarsi altrove.. magari non necessariamente con il tuo coinvolgimento fisico in altri rapporti.

Ma improvvisamente è come se tu iniziassi a recepire l’energia e l’interesse che proviene da altre persone, che magari ti trovano attraente per il semplice fatto che quando tu sei con loro dai il meglio di te, e ti lasci alle spalle malumori e nervosismi. Sei sereno ed ecco che loro rispondono positivamente a te.
Attenzione: in una relazione, quando l’impegno inizia a frantumarsi, a disperdersi vuol dire che la relazione è ormai prossima alla fine, a meno che tu non agisca in modo energico per capovolgerne la sorte.

Ovviamente hai il potere di gestire le cose in modo completamente diverso: puoi aumentare il tuo impegno verso il rapporto ed il partner, puoi metterci più passione, più contatto fisico, liberarti dall’irritazione che provi, riaccendere l’attrazione.. ma di certo, come prima cosa, devi
essere in grado di identificare con precisione cosa sta accadendo tra voi.

TonyRobbins e Sage

Sage: Si’, è una magnifica occasione per guardare dove sei ora, capire chi sei realmente. Fai un passo deciso ed impegnati con tutto te stesso.
Focalizzati su ciò che desideri: “Voglio ritrovare la passione, amo il mio partner e tengo al nostro rapporto”

All’inizio della nostra relazione Tony ed io abbiamo usato una metafora piuttosto calzante: stavamo viaggiando in auto ed io l’ho guardato e gli ho detto: “Amore non voglio scendere da quest’auto.” (lui ride – ndr) “Ed io ho pensato (ridono) continua Sage: Ma la metafora era proprio “Io sono qui. Oggi”

E noi non lasceremo mai questo spazio. Non esiste la minaccia di essere a metà, con un piede fuori ed uno dentro.
Per questo se nel tuo rapporto hai avuto forti dubbi, è arrivato il momento per chiarirli e decidere cosa fare impegnandoti a fondo. Tra l’altro, interviene Antony, se non affronti questo punto arrivi dritto al 5° stadio.

Ed è quello in cui attribuisci al partner una serie di colpe del tipo:
“Non gli importa niente di me, è la persona sbagliata per me, non avremmo mai dovuto metterci insieme..”
Oppure “Io non ce la faccio a vivere così, lui/lei è troppo egoista, ecc ecc.”

Ed una volta che inizi a costruirti tutta la storia, si instaura una dinamica che… ti spiego tramite un esercizio che facciamo durante i miei seminari.

< Ora facciamo un test. Date uno sguardo veloce nella stanza e cercate di memorizzare tutto quello che è di colore marrone. Bene, chiudete subito gli occhi. Ora, ditemi tutto quello che avete visto nella stanza di colore rosso ! E le persone ridono. Quanti di voi hanno visto più rosso che marrone ? Alzate la mano. >

Pochi o nessuno alzano la mano
< Ok ripetiamo l’esercizio: questa volta cercate il colore rosso.>
Le persone guardano in giro. < E Quanti di voi hanno visto più rosso che marrone? Alzate la mano! > E tutte le persone, ovviamente la alzano.
Perchè avete trovato più rosso che marrone? Perchè è proprio quello che stavate cercando! Chi cerca trova!

Ma la cosa più interessante è questa: siamo portati a cercare il marrone anche quando non c’è.

E così una volta che ti sei “costruito” la tua storia sul partner, che a lui non importa di te, che non ti ama, che non ti rispetta, una volta che ci credi farai di tutto per dimostrare che è vero. E’ un dato di fatto come fai a trovare il marrone anche se non c’è ?

Esercitati anche tu, adesso. Guardati intorno e cerca il marrone. Chiudi gli occhi e poi riaprili di nuovo. Ancora. Ok, quanti di voi hanno visto il colore beige, che è un marrone chiaro giusto per poter dire d’essere riusciti ? E quanti hanno visto il colore bordeaux ?

Le persone sorridono, ma il fatto è uno solo: Siamo in grado di dipingere la realtà, in modo da adattarla alla storia che ci siamo costruiti, per fare in modo che soddisfi le nostre aspettative anche se le nostre aspettative sono negative.

Quindi: devi essere attentissimo alle storie che ti vai costruendo, sia quando riguardano te stesso, del tipo: “Non sono abbastanza bello, o bravo o forte..” che quando riguardano il tuo partner.

E se sei single la cosa ti riguarda lo stesso. Perchè quando sei singolo è normale che all’inizio provi attrazione, che non ti irriti troppo facilmente. Ma se ciò che vuoi è passione fisica costante, se desideri una relazione stabile e duratura, devi necessariamente impegnarti.

La mia storia personale, all’interno del nostro rapporto, mi emoziona moltissimo. E’ che io sento che tutte le cose buone che ho fatto fino ad oggi, l’aver insegnato a milioni di persone, l’aver condiviso la loro gioia nel corso della mia esistenza.. e
Ora ho finalmente questa donna.
E’ come se il mio karma mi avesse ripagato attraverso lei, dandomi la gioia più immensa, il nostro legame è la mia ricompensa per aver contribuito con la mia vita allo sviluppo delle persone.

E questa consapevolezza che ho, mi fa provare ogni giorno un’immensa gratitudine.

Tanto tempo fa, mi ero costruito la storia di come fossi intrappolato nel rapporto e nella situazione in cui ero.
Come avevo potuto ritrovarmi così bloccato. Era una situazione ben diversa quella in cui mi trovavo.

E dunque la storia che ti costruisci definisce il modo in cui ti senti, le emozioni che provi, il tuo modo di pensare.
E la relazione che vivi ogni giorno.

Sage prende la parola: “Beh, come puoi capire noi amiamo l’amore. E penso che sia il momento ideale per realizzare che il potere è nelle tue mani e puoi riscrivere la tua storia personale.

Puoi riscrivere la storia della tua relazione e della tua vita. E di questo parleremo le prossime volte.
Siamo entusiasti di poter condividere con te questi aspetti che hanno avuto un impatto straordinario sulle nostre vite.

Antony: E ci auguriamo che tu possa trarre ispirazione e possa agire, compiere dei passi e delle azioni importanti.

Ora quando finisci di vedere il video, prenditi un momento di riflessione e pensa:
Qual è la storia che mi sono costruito riguardo il mio rapporto?
E se non ne hai nessuna.. beh l’unico motivo per cui tu non ne hai una, è che in realtà, la storia che ti stai raccontando da tempo è che tu non possa averne una.

Te lo ripeto: se tu non hai la relazione che desideri, vuol dire che ti stai raccontando una storia del tipo: “non riesco ad avere successo con le donne, sono troppo preso dal lavoro, non c’è nessuno che vuole stare con me… e roba del genere.”

Qual è la storia che ti impedisce di ottenere ciò che desideri ?
Qual è invece la storia che ti serve per motivarti ad andare avanti e progredire ?

Innamorati dell’amore! E del tuo partner.

Dio ti benedica, a presto!

tony sage robbins

Piccoli cambiamenti per fare una grande differenza
ISBN: 8890197734

Prezzo € 12,92
Compralo su Macrolibrarsi

La gratitudine ha un grande potere… darci felicità
ISBN: 9788887295917

Prezzo € 9,90
Compralo su Macrolibrarsi

Amore Gratitudine & Gioia

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

I 9 segreti per un matrimonio lungo e felice

Costruire, gestire e vivere un matrimonio felice può essere considerata una delle attività più difficili e nello stesso tempo più stimolanti che ogni persona si possa ritrovare ad affrontare nella propria vita.

Ci sono statistiche anche ben attendibili, che dicono che 50 matrimoni su 100 si concludono con un divorzio. E’ una percentuale scioccante ma a cui secondo me bisogna dare un’ importanza ed una considerazione relativa e non assoluta.

Ma perché i matrimoni falliscono?

Non vogliamo, né possiamo, dare una risposta generale perché sarebbe impossibile tenere conto di tutti i fattori che agiscono all’interno delle dinamiche di coppia ma una cosa è certa: il successo di un matrimonio non dipende solo dall’amore.
Quello è essenziale, ed aiuta a tenere insieme la coppia quando si presentano le varie difficoltà, ma non è tutto… e la storia dei due cuori e una capanna si rivela una visione un po’ troppo rischiosa e superficiale.

È quello che sostengono alcuni ricercatori australiani che hanno analizzato l’incidenza dei diversi fattori che portano al fallimento di un matrimonio, e sono certa che indovinereste anche da soli la causa principale delle liti tra moglie e marito… no, non le corna (vere o presunte), ma i soldi.

bacio  klimt  lorella flamini

Detto questo è comunque possibile tracciare delle linee guida, per la riuscita di un matrimonio felice e longevo.

1.Non è punto di arrivo, ma un punto di inizio.
Molti pensano che una volta sposati si possono tirare i remi in barca, mentre e proprio da qui che si deve remare verso nuove direzioni; invece spesso uomini e donne non hanno più fantasie ambizioni e si lasciano andare trascurando anche il loro aspetto fisico.

2. Il divorzio non deve essere un’opzione possibile.
Non essendo un’opzione possibile non viene mai preso in considerazione come soluzione. In questo modo è necessario cercare (e trovare) altrove soluzioni ad eventuali “problemi”.

3. Non esiste il matrimonio perfetto, esistono solo momenti perfetti.

4. Giocare ad armi scoperte.
Non serbare rancore, dirsi tutto e subito, anche le cose spiacevoli. Fare in modo di avere frequenti situazioni di scambio e condivisione.

5. Non smettere mai di corteggiarsi.
Si sente spesso dire che non è importante la quantità del tempo speso insieme, ma la qualità.

6. AMORE si scrive DARE.
L’altro è sempre al primo posto e questo vale per entrambi. Facile a dirsi, un po’ meno a farsi;

5. Cogliere l’attimo.
E’ fin troppo facile rimanere assorbiti dalla follia delle attività quotidiane e dare per scontato il proprio partner.
Una donna rimasta vedova dopo tanti anni di matrimonio ha affermato “Ora che lui non è più qui con me vorrei non aver avuto così tanti mal di testa“.

8. Crearsi degli hobby da fare senza il partner.
Molto spesso lo stare troppo insieme rende tutto monotono e ci rende apatici, avere degli hobbie o semplicemente dei momenti in cui si fa un’attività per conto proprio senza che l’altro metta “il becco”, rigenera la voglia di scoperta e di esplorazione; ingredienti unici per un matrimonio.

9. Educazione al rispetto
“Puoi avere rispetto senza amore, ma non può esserci amore senza rispetto“.
E’ il catalizzatore di tutte le cose belle di una relazione: fiducia, autenticità, connection e amore.
Sfortunatamente il rispetto, in tutta la sua semplicità, viene troppo spesso dimenticato lasciando il posto alle critiche e a tutte le cattiverie che, prima o poi, spingono uno dei due a chiedersi: ma come cavolo ho fatto ad innamorarmi di questa persona?

Amore Gratitudine e Gioia
Silvia Paola

www.natura360

78 tarocchi con istruzioni
ISBN: 8883954580

Prezzo € 28,80

Compralo su Macrolibrarsi

16 regole e 125 piccole confidenze per un matrimonio durevole e sereno
ISBN: 9788834420812

Prezzo € 12,00

Compralo su Macrolibrarsi

ISBN: 888984504X

Prezzo € 16,50
Compralo su Macrolibrarsi

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille!

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

AMORE da conquistare e con cui stare

Regalo per Te

Seminari Josaya 2014

ℒℴ√ℰ ℳℰ ♡

vendita cosmetici on-line

è disponibile Magic Huna

MAGIC HUNA Il Segreto non è nascosto
Prefazione di Max Damioli

Libro di carta
Ebook

Archivio

Cerchi d’Oro audio 432hz

www.ArmoniCoach.com

Armonizzarsi è connettersi collegarsi al Tutto.
Scopri il Coaching Armonico.

Cerchio d’Amore

L’amore non è una passione. L’amore non è un’ emozione. Non solo.L’amore è una comprensione profonda del fatto che in qualche modo l’altro ti completa.Qualcuno che ti rende un Cerchio perfetto. La presenza dell’altro rinforza la tua presenza. L’amore dà la libertà di essere se stessi, e amare davvero è volere il Bene dell'amato.

www.coppiafelice.com

Lui Sa nel Grande Disegno

Libro consigliato!

Il mio sito principale